Canepina: un disavanzo da € 318.196,67

budget_deficit

Il giorno 30 Giugno 2017 si è svolto a Canepina il consiglio comunale nel quale tra i punti all’ordine del giorno, la maggioranza ha presentato la relazione al rendiconto 2016 e il piano di recupero del disavanzo di € 318.196,67.

Invitiamo tutti i cittadini a documentarsi sul sito del comune sulle cause che hanno portato a chiudere il bilancio 2016 con questo risultato negativo.

Ci preme invece informarvi direttamente su quelle che sono le azione previste da questa amministrazione nel piano di rientro, molte delle quali risultano darci ragione in quanto ripropongono sostanzialmente una più sana gestione dell’Ente, orientata ad una razionalizzazione dei costi, come da noi più volte suggerito sin dal nostro insediamento.

Prima tra tutte si propone di porre in essere una modifica dell’azione amministrativa  complessiva, ovvero applicare misure che consentano all’Ente un contenimento generale delle spese, con conseguente recupero di una sana gestione al fine di assicurare nel tempo il permanere degli equilibri di bilancio. Detta linea di contenimento dei costi è stata più volte ribadita dal MoVimento 5 stelle Canepina, in sede di approvazione delle aliquote delle principali imposte che ricadono sui cittadini (TASI, IMU, TARI). Proposte puntualmente bocciate.

Inoltre per recuperare il disavanzo si propongono azioni che andranno inevitabilmente a gravare sulle tasche dei cittadini, quali:

  • Rafforzamento delle attività di controllo sul territorio comunale e della circolazione stradale con l’ausilio di strumenti tecnologici a supporto della polizia locale (Autovelox), garantendo una maggior tutela degli utenti della strada e un aumento delle sanzioni derivanti dal codice della strada. Più che una tutela in termini di sicurezza ci sembra un’operazione finalizzata a fare cassa, e relativamente alla tutela degli utenti della strada, ci preme ricordare ai lettori, che proprio durante l’ultimo consiglio comunale, è stato bocciato l’emendamento proposto dal Movimento 5 stelle Canepina con il quale proponevamo l’installazione di dossi artificiali all’interno del paese, strumento di dissuasione della velocità che non presuppone l’applicazione di sanzioni amministrative per violazione del cds.
  • Interventi straordinari per il recupero dell’evasione con la riscossione diretta ad opera degli uffici comunali. Anche questo taglio dei costi è stato da noi suggerita in sede di approvazione del bilancio di previsione, durante il quale facevamo notare l’eccessivo costo annuale del servizio posto in essere esternamente dalla Sap.
  • Vendita di beni patrimoniali comunali disponibili. A tal proposito ci preme sottolineare ai lettori che la minoranza ripetutamente sin dal suo insediamento, ha richiesto un elenco aggiornato dei beni disponibili, al fine di porre in essere una attento controllo sulla gestione degli stessi. Risposta puntualmente disattesa.
  • Recupero entrate varie. Ci chiediamo perché fino ad oggi non siano state recuperate.

In conclusione quindi non eravamo populisti o demagoghi nel sostenere che era possibile una più sana gestione incentrata su un contenimento generale delle spese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>